Facebookyoutube
Cookie Policy
Privacy Policy
Se consumato provoca disturbi gastro-intestinali anche gravi.

PERIODO E RACCOLTA

Estate, autunno inoltrato.

 

DESCRIZIONE

Inizialmente di forma globosa, ovoidale, da 4-12 cm di diametro. Dotato alla base di evidenti e lunghi cordoni miceliari bianchi. Superficie da bruno chiaro a giallastro con larghe scaglie grossolane. Carne coriacea, color bianco sporco-grigiastro negli esemplari giovani. A maturità polverulenta color bruno-oliva e infine quasi nera.

Scleroderma citrinum
Scleroderma citrinum
Scleroderma citrinum
Sezione
Scleroderma citrinum
Scleroderma citrinum

 

 

 

 

 

 

 

PROPRIETÀ ORGANOLETTICHE

Odore gradevole, fenolico.

 

HABITAT

In boschi di latifoglie, su terreno acido, sabbioso, a gruppo di numerosi esemplari.

 

NOME SCIENTIFICO

Scleroderma citrinum.

 

NOME DIALETTALE

Falsa vescia.

 

COMMESTIBILITÀ

Tossico.

 

NOTE

Spesso parassitato da Xerocomus parasiticus, fungo parassita che lo rende sterile, impedendo la diffusione di crescita.

 

Commenti

Pubblicità